mercoledì 30 aprile 2014

Campo da calcio per difficoltà fonetiche



Ci sono bambini che hanno difficoltà nel produrre alcuni suoni, a volte per una scorretta impostazione della lingua, altre volte per una anomala deglutizione, altre volte la difficoltà sta nel far uscire l’aria dalla bocca stringendo le labbra. Oltre a utilizzare le candele, le bolle di sapone o le cannucce per realizzare bollicine nel bicchiere, ho pensato ad un gioco altrettanto divertente.
Ho usato una scatola piuttosto resistente, ho ritagliato della stessa misura un rettangolo di pannolenci verde e, per delimitare il campo da calcio, ho ritagliato delle striscioline bianche che segnano la porta e la parte centrale del campo.


I due concorrenti si sfidano ai lati opposti con una cannuccia, e soffiando a più non posso la pallina riesce a fare centro nel campo avversario.



 

Anche se le mie bimbe non sono amanti del calcio, hanno apprezzato questo gioco un po' insolito.

Ti potrebbe anche interessare:

numeri da toccare
scatola con le mollette
giochi fonetici con la tombola sonora
attività sonore
foglie di basilico: motricità fine dalla natura
una simpatica balena in pannolenci


 

4 commenti:

  1. Bellissima idea, anche per i miei scatenati che sembra non abbiano problematiche di questo genere....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia piccola quando dice la "S" mette la lingua tra i denti, diciamo che non è certo risolutivo, ma attraverso un gioco divertente si possono acquisire delle abilità. Tipo il soffiare,
      ci sono bambini che a tre anni ancora non lo sanno fare, e questo gioco li può aiutare.
      Ciao

      Elimina
  2. Bellissimo, copieremo l'idea anche se le nipotine non hanno difficoltà di pronuncia sono certe si divertiranno molto sia nel costruire il campo che nel giocarci ;-)
    Tante serene e gioiose giornate
    nonnAnna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao nonna Anna la tua presenza è sempre così rassicurante, bello rivederti! Serene giornate anche a te e ai tuoi nipotini

      Elimina

Lasciate qui un vostro commento