lunedì 28 aprile 2014

Dentosofia


 
Come spesso accade a casa mia, io sperimento poi propongo e fortunatamente... mi seguono.
Ho conosciuto un’amica che mi ha parlato della dentosofia, curiosa come sono, mi sono subito documentata sul suo significato: ovvero saggezza dei denti.
Il primo libro che ho letto è Denti e salute, davvero illuminante per me. E’ ben spiegata la funzione della malattia da un punto di visto olistico, ed è spiegata in modo semplice e comprensibile anche a chi non è addetto ai lavori. Il libro poi presenta numerose foto che ritraggono la dentizione prima e dopo il trattamento.
Ho iniziato così la terapia di autoguarigione con l'adattatore e ho visto i risultati sul piano fisico sin dal primo giorno.

Mi sono avvicinata a questa nuova conoscenza perché la mia mandibola schiocca, grazie penso io ai cinque anni di apparecchi portati alle medie e superiori. Tutto quello che c’era in commercio, l’ho portato!

Ma questo scricchiolio, da un punto di visto simbolico rappresenta anche un altro aspetto ,legato alle mie "resistenze" a lasciare andare tutto quello che mi impedisce di andare avanti. Si può tradurre come la mia paura ad andare avanti nella vita,  reazioni, nel lavoro.
Quest’attivatore in caucciù non è facilissimo da portare, nel senso che c’è chi ha proprio un rifiuto e non riesce a tenere l’Apf (attivatore plurifunzionale) in bocca.
Da quando ho letto questo libro, ho compreso quanto i denti influiscono sulla postura, (dolori cervicali, lombalgie, dolori alle ginocchia ecc.), sulla deglutizione, sulla respirazione, chi dorme con la bocca aperta, ottimo è per chi digrigna i denti di notte ( anche questo ha il suo significato!).

Insomma ho iniziato io, poi mio marito e ora anche Gloria.
Avendo già sperimentato in passato apparecchi per una questione puramente estetica, ora voglio vedere quali sono i benefici di questa nuova disciplina.
 Vi farò sapere! 

. 

 

 

2 commenti:

  1. In questo periodo siamo alle prese con il primo apparecchio dell'undicenne, tra pochi giorni gli verrà "posato" il primo, fisso..
    Il dentista che ci sta seguendo è molto competente in pediatria, prima di tutto, e ci ha spiegato tutti i perché e i percome delle influenze tra corpo e denti... davvero un mondo nuovo, per me!
    Sono interessata a sapere come andrà la vostra esperienza ^_^

    RispondiElimina
  2. Direi finalmente anche i dentisti si aprono alla visione olistica della persona, e quindi i denti sono riconosciuti come non a se stanti ma facenti parte di un grande equilibrio.
    Nel mio paese c'è un podologo che collabora attivamente con un dentista ,e un dentista che collabora attivamente con un podologo... evviva!!!

    RispondiElimina

Lasciate qui un vostro commento